Anfiteatro Romano di Siracusa

L’anfiteatro di Siracusa è il più grande di tutto il sud Italia ed è una delle opere edilizie più rappresentative della prima età imperiale romana.

Secondo alcuni studiosi la sua costruzione risalirebbe al III-IV secolo a.C., secondo altri al I secolo a.C.

Tuttavia è stato riportato alla luce soltanto nella prima metà del 1800, e quest’operazione archeologica ha fatto emergere le monumentali dimensioni dell’anfiteatro che presenta una forma ellittica: il diametro esterno misura 140 x 119 metri e l’arena m 70 x 40.

L’arena centrale era dotata di un vano rettangolare collegato con un passaggio sotterraneo all’estremità del monumento. Queste opere sotterranee erano necessarie per i macchinari utilizzati durante gli spettacoli. La stessa idea fu poi applicata anche all’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli, molto simile sia nella struttura che nelle dimensioni a quello di Siracusa.

Intorno all’arena la cavea era distinta da un alto podia dietro il quale vi era un corridoio per l’ingresso sia dei gladiatori che delle belve. Al di sopra vi erano i primi gradini riservati ai personaggi di rango mentre più si ergevano gli ambulacri per il pubblico.  

Da alcuni ambulatri si irradiavano dei passaggi che portavano all’accesso alle gradinate dai vari settori della cavea.

L’anfiteatro è senza dubbio una delle principali attrazioni turistiche della città: imponente ed affascinante nella sua maestosità costituisce un punto di riferimento storico ed archeologico della cultura dell’Isola all’epoca romana.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...